1/12 La Digitalizzazione del Procurement come antidoto alla crisi della Supply Chain

🎁 Il primo contenuto che vi lasciamo sotto l’albero per inaugurare il nostro calendario dell’avvento e la settimana della Supply Chain è “La Digitalizzazione del Procurement come antidoto alla crisi della Supply Chain”, interessante articolo di Il Sole 24 ore dove si afferma che:

“La carenza di materie prime, di semilavorati e merci di vario genere, sta esercitando una pressione rilevante su molte catene di fornitura, con il conseguente aumento dei costi dei prodotti e allungamenti spesso non quantificabili dei lead time di consegna.”

Il punto di partenza per far fronte a ciò è orientare sempre più l’azienda verso una transizione digitale che porti all’adozione di nuove tecnologie. In realtà però, una ricerca internazionale condotta da Sap e Ariba evidenzia una problematica molto rilevante:

“Solo il 45% delle aziende prende decisioni di spesa basate sui dati e come appena il 51% attualmente utilizza tecnologie di machine learning o di intelligenza artificiale per analizzare i dati. Mancanze importanti, che rispecchiano una situazione in cui la metà dei manager interpellati dichiara di non essere in grado di trovare rapidamente fonti di approvvigionamento alternative a quelle esistenti.

Dall’articolo emerge poi una considerazione chiave :

“La Digital Transformation è, e sarà, il tema focale per i prossimi anni.”

Per poter intraprendere un cambiamento di questo tipo da un lato devono essere gli shareholder insieme al top management ad acquisire la consapevolezza che una trasformazione digitale nel procurement è necessaria. Dall’altro devono essere i Chief Procurement Officer a stimolare i loro azionisti ad intraprendere un percorso di digitalizzazione che porti vantaggi economicamente misurabili. E credo che questa crisi abbia messo in moto proprio questo tipo di consapevolezza.

In Gung, da anni ci occupiamo di gestire progetti di Digital Transformation nell’ambito della Supply Chain, fondamentali per lavorare in modo più efficiente e offrire maggior valore al cliente.

Tutto questo lo facciamo nel rispetto di un metodo consolidato e flessibile che si articola su 3 step chiave:

  • Mappatura dei processi e definizione dei KPI specifici per il nostro cliente.
  • Analisi e revisione dell’organizzazione aziendale.
  • Definizione degli strumenti ed eventuale Software Selection per coprire Gap Tecnologici.

Anche tu hai la necessità di ottimizzare e trasformare la tua Supply Chain attraverso metodologie consolidate?